equitazione sentimentale            

BENVENUTO
CHI SIAMO
ASSOCIAZIONE
FORMAZIONE
CALENDARIO ATTIVITA'
IL GIORNALE
I LIBRI
LINKS
CORSO DI FORMAZIONE
METODO DI EQUIMOZIONE E ISODINAMICA

CULTURA
 

CONOSCENZA

 RISPETTO DEL BENESSERE DEL CAVALLO

SICUREZZA PER IL CAVALIERE


 Il  METODO DI EQUIMOZIONE E ISODINAMICA imposta una nuova visione dell'insegnamento e dell'apprendimento dell'equitazione basato su nuove tecniche per l'apprendimento della cinetica necessaria a dialogare col cavallo mediante la postura e l'assetto.   Metodo di Equimozione e Isodinamca - M.E.I. 
Dalla scuola classica  prende tutta l'esperienza di secoli di convivenza col cavallo e la completa con le conoscenze scientifiche  di chinesiologia,  neurofisiologia e di etologia derivate dagli studi più recenti dei cognitivisti moderni, per migliorare la professionalità di chi si dedica all'insegnamento e permettere anche a cavalieri poco esperti di comprendere meglio il mondo del cavallo.
Il neofita si avvicina così al cavallo in modo nuovo ed impara in poco tempo a comportanrsi in sella nel modo più adeguato e meno nocivo al cavallo.
 Il cavaliere esperto scopre come migliorare il proprio modo di montare.

Il metodo trae origine dalla collaborazione di Giancarlo Mazzoleni e Andrè Bourlet Slavkov. La creatività di  Slavkov nell'ideare il mimo equestre si è unita all'esperienza trentennale di Mazzoleni nel recupero di cavalli  danneggiati  per dar vita ad un metodo che ha come primaria finalità  il benessere del cavallo e del cavaliere .
Gli esperimenti  sviluppati nel corso  di più di venti anni  con la collaborazione di veterinari, osteopati, cavalieri di fama internazionale, medici e fisiatri che hanno collaborato in vario modo al Centro di Ricerca  sull'Equimozione e l'Isodinamica,  hanno dato ottimi risultati  nel recupero dei cavalli ed hanno apportato importanti conoscenze sul miglioramento del benessere del cavaliere.

Di seguito sono descritti:
 
 
Immagini
Filmati

Regolamento
Elenco TEI
I centri MEI

Monvicino
Vacanze
Screensaver

Contatti



IL corso si articola in 7 moduli


1° modulo

Modulo teorico genarale e introduzione del mimo equestre
Conoscere il metodo (senza l'impegno di seguire tutto il corso)


2° modulo

Il lavoro alla corda
3° modulo

Il passo
4° modulo

Il trotto
5° modulo

Il galoppo
Il lavoro alla corda
Il passo
Il trotto
Il galoppo

Questi moduli forniscono le basi per comprendere come montare a cavallo e come  dialogare con lui. La differenza è l'approfondimento tecnico con riferimenti scientifici sulle modalità utili al benessere del cavallo e del cavaliere  e quelle che possono nuocere al cavallo.
 Durante ogni modulo si  apprende a praticare il mimo equestre a terra  che può assimilarsi ad una ginnastica molto particolare per sviluppare un assetto corretto.


6° modulo
Il cavallo nella mano
7° modulo
Il lavoro su due piste
Il cavallo in mano
Il lavoro su due piste

Questi moduli mirano ad approfondire le tematiche dell'addestramento per migliorare la capacità addestrative, con la stessa impostazione generale  basata  sull'equimozione e l'isodinamica  ed il mimo equestre.
 

Chi desidera  esercitare l'insegnamento del M. E. I.®  (vedi regolamento T.E.I.) al termine del corso deve superare  una verifica che consente di conseguire il titolo di  Tecnico di Equimozione e Isodinamica. Questo abilita all'insegnamento del M.E.I. solo nel proprio centro.
La verifica si articola in
quattro sezioni:

A)  Prova scritta e orale sugli argomenti trattati nel corso e sulle letture obligatorie
B)  Prova pratica a terra di isodinamica
C)  Prova di capacità di insegnamento 
D)  Prova pratica a cavallo

  Successivamente al conseguimento del titolo TEI, nel corso delle verifiche di conferma del titoloai Tecnici  che avranno raggiunto una comprovata capacità  di esecuzione del lavoro su due piste  sarà conferito il titolo di Tecnico di 2° livello.



Esami e  Diplomi

 
L’esame non deve essere momento di esclusione, ma momento di crescita; per questo è svolto in forma collettiva. La partecipazione di tutti alla formulazione del giudizio è momento importante della crescita collettiva.

La valutazione si  svolge in 4 sessioni :

  A)   30 domande scritte sulle lezioni svolte e sui testi previsti.

   B ) Lezione di isodinamica a terra,

C)  presentazione del proprio cavallo alle tre andature

D)  capacità di comunicare in una lezione simulata

 Il candidato potrà venir valutato:

         > IDONEO ottenendo in tal caso il diploma per il livello a cui ha partecipato.

      > NON IDONEO in questo caso non viene escluso. Viene rilasciato un attestato di partecipazione. Il corsista potrà continuare nell’iter formativo,  partecipando ad altri momenti di formazione specifici. Quando la riserva verrà sciolta dalla commissione esaminatrice o dal responsabile del corso all’interessato verrà consegnato il diploma .

       La Commissione d’esame è formata

- dal detentore del Marchio o da un tecnico da lui indicato

- dal responsabile organizzativo del Corso,

ll superamento del corso è confermato da un diploma e scritto sul libretto delle attività  unico documento comprovante  in modo ufficiale l'autorizzazione all'insegnamento del metodo coi propri allievi


Contenuti dei corsi


Modulo teorico generale ( partecipazione senza cavallo) :
CONCETTI GENERALI : il M.E.I. un nuovo approccio all'equitazione
Seminario di orientamento di 3 giorni, di lezioni  a carattere propedeutico per impostare le linee guida culturali e gli elementi scientifici, teorici e pratici, necessari per avviare nei centri  una nuova metodologia di insegnamento (isodinamica e mimo equestre)  sulle tre andature (passo, trotto e galoppo) e sulla gestione di base del cavallo in sicurezza, per il piacere e il rispetto del cavallo e del cavaliere. La partecipazione al seminario è obbligatoria per l’accesso ai moduli successivi.
Argomenti

1) equitazione: cenni storici,  2) il cavallo: la terminologia, struttura, psiche e dinamica. 3) Cenni di neurofisiologia del cavallo e dell'uomo inerenti l'equitazione.  
 4) comportamentismo e cognitivismo: un passo in avanti nelle conoscenze. 5) il metodo di equimozione e isodinamica ( M.E.I.),  basi scientifiche. 5) il cavaliere: posizione e assetto dinamico.  6) pensare come un cavallo: l'Ippandro 7) il mimo come possibilità di miglioramento del proprio assetto 8) esercizi di mimo


modulo LAVORO ALLA CORDA:
1) il lavoro alla corda: perchè e quando 2) il lavoro del cavallo alla corda nel cavallo da  addestrare. 3) nel cavallo da  riaddestrare. 4) l'attrezzatura.5) le modalità di esecuzione 6) la pratica 7) esercizi di mimo
modulo     IL PASSO:
1) il passo questo sconosciuto. 2) l’equimozione al passo nei tre prototipi equini;  3) l’isodinamica nel passo (esercizi a terra)  4)  la mobilità del bacino del cavaliere sulla linea dritta e sul circolo; 5) la conoscenza della dinamica dei posteriori del cavallo;  6) l’ aggroppamento del cavallo: cos’è e come ottenerlo al passo 7) il passo di De La Guérinière
modulo   IL TROTTO:
1)  l’equimozione al trotto nei tre prototipi equini; 2) il trotto del cavaliere: leggero e di scuola; • 3) il trotto seduto: modalità e funzione •  4)  il trotto leggero: modalità e funzioni •  5)l’isodinamica del trotto (esercizi a terra)
modulo    IL GALOPPO:
•  1) l’equimozione al galoppo nei tre prototipi equini •  2)  l’isodinamica del galoppo(esercizi a terra)•  3) le modalità di ottenimento del galoppo seduto e sua funzione •  4)  le modalità del galoppo leggero e sua funzione 5) La partenza al galoppo  6) le transizioni 7) il mimo del galoppo
modulo    IL CAVALLO IN MANO, la progressione nell'addestramento
  • il cavallo in mano
  • la mezza fermata
  •  la  progressione nell'addestramento
  • il recupero del cavallo da rimonta
  • attività pratica personalizzata in sella
modulo    IL LAVORO SU DUE PISTE
  • il lavoro su due piste: cosa si intende per lavoro su due piste,  motivazioni e funzione
  • equimozione nella spalla in dentro e nell'appoggiata
  • isodinamica nella spalla in dentro e nell'appoggiata
  • attività pratica di isodinamica
  • attività pratica in sella


Libri di testo del corso:
i testi  sono reperibili sul sito  www.equitare.it   o presso le  segreterie  dei corsi , in caso di difficoltà :  info@equitazionesentimentale.com 

Quaderni tecnici di  Equitare con Sentimento, la pratica:
Quaderno n. 1-   Il cavallo, l’apprendimento, la terminologia
Quaderno n. 2    Il lavoro alla corda
Quaderno n.3    Il passo
Quaderno n 4    Il Trotto
Quaderno n Il Galoppo
facoltativi, ma caldamente consigliati
G. Steinbrecht : 
“La palestra del cavallo”   ed. S.I.A.E.C.
Dupaty de Clam : " La scienza e l'arte dell'equitazione" ed. S.I.A.E.C.

Giancarlo Mazzoleni:  “Equitare con sentimento” ed. Equitare
Giancarlo Mazzoleni: "Equitare per ben-essere, il metodo di equimozione e isodinamica" ed. Equitare
Gerd Heuschmann: " il dito nella piaga" ed. Equitare




  SIAEC - Società Italiana di Arte Equestre Classica